Il chroma key è dappertutto

Aggiornato in data

In qualità di Affiliato Amazon io ricevo un guadagno dagli acquisti idonei.

La tecnica del Chroma key è utilizzata per separare un attore o un oggetto dallo sfondo in maniera automatica, fotogramma dopo fotogramma al fine di poter aggiungere elementi alla scena, o porre l’attore in un ambiente diverso. Questa tecnica conosce svariati nomi:

bluescreen (se lo sfondo di colore uniforme è blu)

greenscreen (se lo sfondo di colore uniforme è verde)

blueback

kroma key

Un immagine è più che sufficiente:

Il chroma key è dappertutto 1

Fondamentalmente, a prescindere dal nome, la tecnica è sempre la stessa: rimozione digitale del colore uniforme dietro l’attore o l’oggetto per poi compositarlo in una nuova scena. E’ una tecnica ormai consolidata soprattutto nel cinema per quei film pieni di effetti speciali digitali.

La cosa inquietante è che negli Stati Uniti l’utilizzo di tale tecnica è praticamente ovunque anche in scene insospettabili. Praticamente tutto quello che sembra all’aperto è falso, almeno in una certa misura. Guardando il video seguente riconoscerete molte fiction americane e film. Stupitevi:

[youtube width=”718″ height=”406″]http://www.youtube.com/watch?v=clnozSXyF4k[/youtube]

E’ stupefacente che anche in scene banali venga utilizzato massicciamente la tecnica del green screen (o come vogliamo chiamarlo). Personalmente penso che il motivo sia legato principalmente  a 2 fattori:

  1. – Abbattimento dei costi di produzione.
  2. – miglioramento delle scene

I costi di produzione sono legati ovviamente al costo della troupe che deve spostarsi in determinati luoghi pianificati per le riprese. Girare invece in studio vuol dire abbattere tempi e quindi  i costi.

D’altro canto vanno ad aumentare le spese di post-produzione: la figura del montatore e del colorist non sono più sole, ma vengono affiancate da un compositor. Quest’ultima figura assicura la possibilità di rendere piu ricca la scena laddove risulti povera, correggere gli errori, e migliorare la ripresa senza più dover ritornare a girare con una troupe.

Personalmente penso che siano questi i motivi che giustifichino l’utilizzo massivo  del Chroma Key nei serial americani.

Avete riconosciuto i film e i serial del video?  Cosa ne pensate?

Sono un informatico e videodesigner e mi occupo di comunicazione visiva. L’obiettivo del mio lavoro è quello di aiutare i miei clienti nella comunicazione proponendo soluzioni tecniche e creative nell'ambito visual/multimedia.
Tutorial3d

Grafico - Videodesigner - VisualFX

Ti è piaciuto? Condividilo!

Ti consigliamo anche:



0 Comments

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

TUTORIAL3D

Newsletter

Tutorial3d.it sceglie le migliori creatività da tutto il mondo nel settore del videodesign, arti digitali, illustrazioni, motiongraphics e visualFX.

gadget tecnologici